Le stelle brillano per tutti

LE STELLE BRILLANO PER TUTTI

Tutti gli alunni con bisogni educativi speciali e le persone più vulnerabili dovrebbero avere la possibilità di ammirare il cielo stellato con l'aiuto di un telescopio. Questa è l'opinione del gruppo di lavoro "Kijkerbouw", dedicato alla costruzione di telescopi, dell'Osservatorio astronomico "Armand Pien" dell'Università di Gent (Belgio) ed è in partenza un'idea di Jean-Pierre Grootaerd e Harrie Rutten.

Le scuole e istituzioni per bambini disabili possono oramai acquistare uno splendido telescopio per una cifra simbolica, grazie ad un sistema di sponsorizzazione. Si tratta di un rifrattore 80/900 come mostrato nella foto. Il telescopio verrà consegnato con una montatura semplice, da montare da soli.

Ogni scuola o istituzione per bambini disabili in Belgio, Paesi Bassi e Germania può contattare un gruppo di astrofili nelle sue vicinanze che partecipi a questa iniziativa. I membri del gruppo potranno aiutare la scuola o l'istituto ad usare il telescopio. Il prezzo del telescopio completo (tubo, cercatore, prisma zenitale, due oculari e tutti i pezzi di ricambio della montatura) è di soli 100 euro.

Questa offerta è stata resa possibile da BRESSER, la ditta che fornisce i telescopi, CNC Wood Engineering (Arcen, Paesi Bassi) che fornisce i pezzi di legno della montatura e AST Optics Astro Market che fornisce un oculare USB (una sorta di "webcam" astronomica) per ogni telescopio.

Alcuni telescopi saranno autografati da personaggi famosi nei rispettivi paesi: André Kuipers e Bruno Ernst nei Paesi Bassi, Dirk Frimout e Frank Deboosere in Belgio e Ranga Yogeshwar e Alexander Gerst in Germania. Questo progetto è frutto di una collaborazione con vari enti: l'associazione astronomica delle Fiandre VVS (Belgio), tutti gli osservatori pubblici fiamminghi, l'associazione reale olandese per la meteorologia e l'astronomia (KNVWS, Paesi Bassi), ESERO Belgio, il Planetario di Bruxelles (Belgio), l'ESA e l'EURO Space Society. Il progetto può anche contare sull'appoggio di astronauti come Dirk Frimout, André Kuipers, Charlie Duke (Apollo 16), Alexander Gerst, Samantha Cristoforetti, Andreas Mogensen e altri.

Per ogni ulteriore informazione si prega di contattare gli organizzatori del progetto Jean-Pierre Grootaerd e Harrie Rutten: kijkerbouw@ugent.be .